Frog

frog

regia Rita Pelusio

con Anna Marcato

testo Francesca Sangalli – Rita Pelusio
allestimento e disegni Ilaria Ariemme
progetto video Andrea Santese

co-produzione PEM – Habitat Teatrali – CATALYST

Un raffinato e divertito gioco ispirato alla famosa scena del balcone.
8 effervescenti quadri che scorrono rapidi davanti agli occhi degli spettatori raccontando tante e differenti, storie d’amore. Anzi, per meglio dire della stessa, tormentata, storia d’amore. Quella di Giulietta e Romeo. Giulietta sul balcone, aprendo il suo cuore alla luna, scopre il suo amante e lo trascina in un’appassionata schermaglia amorosa.
Segue una carrellata di trasposizioni riscritte da Riccardo Rombi sulla falsariga di altrettanti grandi autori teatrali, cercando di immaginare come avrebbero narrato loro quella scena se ne fossero stati gli artefici. Goldoni con i suoi cavalieri misogini e appassionati, Pirandello, con i suoi personaggi tormentati sino alla follia, Molière con i suoi caratteri burberi e farseschi.
E ancora Pinter con la sagacia crudele dei suoi londinesi, Woody Allen con la psicotica maniacalità dei suoi newyorkesi fino a Beckett con i suoi relitti esistenziali.
Un vero e proprio gioco di riscrittura drammaturgica il cui scopo è l’incontro con l’altro nelle infinite declinazioni dell’Amore. Un exercices de style per tentare di rappresentare la diversità, il cambiamento, l’evoluzione del pensiero, dei modi, dei valori con i quali sentiamo e manifestiamo i nostri sentimenti. Atmosfere, di volta in volta nuove e varie, attorno ad uno dei grandi temi dell’esistenza umana. 8 sfumature appunto!